Regolamento 2016/1628 – inquinamento dei motori a combustione interna

Il Regolamento (UE) 1628/2016 della Comunità Europea, introduce la fase V di inquinamento dei motori a combustione interna e  limiti di inquinamento per motori piccoli che la precedente normativa non contemplava.

Occorre considerare quanto segue sia  in termini di definizioni che di limiti:

  • Limiti di omologazione dei nuovi motori
  • Limiti di immissione in circolazione dei vecchi motori e delle relative macchine.
  • L’obbligo di omologazione dei nuovi motori fase V scatta alla data “A” della tabella sotto riportata e oltre la data “B” non potranno più essere costruiti vecchi motori.
  • Oltre la data “B” sarà possibile acquistare motori vecchie norme, “motori di transizione” costruiti solo in data antecedente.
  • I “motori di transizione” possono essere utilizzati su macchine prodotte fino a 18 mesi dalla data “B”
  • I costruttori di macchine con una produzione annua inferiore alle 100 unità possono godere di un ulteriore proroga di 12 mesi
  • I costruttori di macchine che utilizzano “motori di transizione” sono tenuti ad apporre una marcatura recante il mese e l’anno di produzione della macchina.
Potenza (kW) Omologazione nuovo motore (A) Limite immissione vecchi motori (B)
0 < P < 56 01/01/2018 01/01/2019
56 ≤ P < 130 01/01/2019 01/01/2020
130 ≤ P 01/01/2018 01/01/2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *